La Raggi vuole dare il Flaminio alla Lazio: “Stiamo dialogando con Lotito”

by romalife
Stadio Flaminio

Roma, 20 lug – Il sindaco di Roma Virginia Raggi in una intervista a Radio Roma Capitale di oggi parla del futuro dello Stadio Flaminio e della possibilità che possa ospitare partite in casa della Lazio.

Virginia Raggi: “Sul Flaminio dialoghiamo con Lotito”

Nell’intervista, Virginia Raggi sostiene che relativamente al futuro dello Stadio Flaminio e dunque sull’ipotesi che possa ospitare le partite casalinghe della società biancoceleste “stiamo dialogando con il presidente Lotito“.

“Non si può tenere così”

“Si tratta di una struttura che ha un vincolo” ricorda il sindaco di Roma “è un bene da tutelare ma allo stesso tempo non si può tenere così. Vedremo”. Negli anni ottanta il Flaminio dopo una parentesi “rugbistica” venne utilizzato nuovamente per il calcio.

L’ultima partita di calcio nel 2006

Nella stagione sportiva 1989-90 fu usato congiuntamente da Lazio e Roma a causa dell’inagibilità dello stadio Olimpico, in risistemazione in vista dei Mondiali del 1990. L’ultima partita si è disputata, in via eccezionale, nell’agosto 2006. Era un incontro ufficiale della Lazio,  nel primo turno di Coppa Italia, contro il Rende.

Ristrutturazione travagliata

Lo stadio Flaminio è un bene di interesse artistico e storico sotto tutela a partire dal 2008, cinquantesimo anno dal suo completamento. Gli eredi di Pier Luigi Nervi, l’architetto che lo ha ideato, tramite la fondazione che porta il suo nome, detengono la proprietà intellettuale e i diritti morali sull’opera. Fino ad oggi, purtroppo, hanno espresso contrarietà ai vari piani di ristrutturazione presentati dal Comune di Roma.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento