UrloTifoso: “Lazio senza grandi pretese e la stagione si conclude con una sconfitta”

by Martina Grillotti

Riprende la rubrica sportiva all’interno di RomaLife. Diamo spazio ai tifosi delle squadre più amate: la Lazio e la Roma. Grazie alla loro passione, dopo ogni partita, ci caleremo nell’analisi della gara e del momento. Per la Lazio si occupa della rubrica Daniele Gianfelici. Vi ritrovate nell’analisi del nostro amico-redattore-tifoso? Il giorno successivo ad ogni match, troverete sulle nostre pagine, la rubrica che mira ad essere un appuntamento fisso, un momento d’incontro a tinte giallorosse e perché no un sano sfottò. Cosa aspettate? Buona lettura. Sassuolo-Lazio 2-0

(di Daniele Gianfelici) Partita senza grandi pretese per la Lazio che è certa della qualificazione alla prossima Europa League.
Il Sassuolo, in caso di sconfitta della Roma con lo Spezia, è chiamato a vincere per sperare nella qualificazione alla Conference League. La partita inizia subito con il Sassuolo in attacco, al 10′ minuto passa in vantaggio con Kyriakopoulos. La Lazio cerca di reagire ricompattandosi e aumentando l’aggressività ma non riesce a trovare il gol del pareggio.
Il secondo tempo si apre con la squadra di Inzaghi che cerca di recuperare il risultato, il Sassuolo si difende compatto. Al 61′ viene espulso Kyriakopoulos. La partita sembra girare a favore dei biancocelesti, ma al 77′ Parolo commette fallo in area su Caputo e l’arbitro fischia il rigore per i neroverdi. Berardi va sul dischetto e porta il risultato sul 2 a 0.
A causa delle numerose assenze e delle poche motivazioni, la Lazio non riesce a riprendere il risultato e la partita finisce 2 a 0 per il Sassuolo. Si conclude con una sconfitta la stagione della Lazio. È stata una stagione caratterizzata sicuramente dal ritorno in Champions League che è stata onorata con prestazioni di livello e ne siamo usciti a testa alta contro il Bayern Monaco. Purtroppo non sono mancati i momenti di difficoltà dettati da una rosa qualitativamente troppo corta e anche per questo abbiamo mancato la qualificazione nella prossima Champions. Pensando alla prossima stagione i dubbi prevalgono sulle certezze. Al momento mister Inzaghi ancora non ha rinnovato il contratto e la sua scelta sarà determinante per la permanenza dei calciatori più rappresentativi. La speranza è quella che Inzaghi rimanga alla Lazio e che gli venga costruita una squadra competitiva in tutti i reparti. Sappiamo che la campagna acquisti non porterà giocatori di alto livello, ma servono acquisti più mirati e funzionali al raggiungimento del quarto posto.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento