Scomparsa Denise Pipitone, il corpo potrebbe trovarsi nella casa

by Giacomo Pasquetti

Ancora indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina sparita il 1 settembre del 2004 a Mazara del Vallo: i carabinieri della Scientifica stanno effettuando una ispezione nella casa di Mazara che era abitata da Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi, padre biologico di Denise, e madre di Jessica, la sorellastra di Denise che era stata accusata di averla rapita ma è stata assolta in tutti i gradi di giudizio. Il sopralluogo viene effettuato per verificare se siano stati effettuati dei lavori edili nella casa ed è stato disposto dalla Procura di Marsala che ha recentemente riaperto le indagini sulla scomparsa della piccola.

La casa da tempo non è più di proprietà di Anna Corona, i carabinieri stanno effettuando il sopralluogo a seguito di una segnalazione secondo la quale il corpo di Denise potrebbe trovarsi nascosto in casa, celato da un muro costruito appositamente. I militari dell’Arma indagano anche sulla possibile presenza di una botola che porterebbe a uno scantinato e che negli anni non sarebbe mai stata ispezionata. Fonti investigative smentiscono al momento però che siano in atto ricerche del corpo della bimba.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento