Anitrav: “Ncc obbligati a tornare in rimessa dopo ogni servizio: è un viaggio a vuoto. Domani scendiamo in piazza”

by Martina Grillotti

L’art. 29 della proposta n. 85/2020 riguardante il nuovo Regolamento NCC e Taxi, prevede l’introduzione di restrizioni soltanto per gli NCC di tutta Italia che, in contrapposizione all’art. 3 della normativa vigente ove è previsto il servizio a tempo nonché la possibilità di ricevere nuove prenotazioni attraverso sistemi telematici (mail-sms-sito internet), e alla Sentenza n. 56/2020 della Corte Costituzionale che ha abrogato il rigido vincolo di rientro in rimessa, sia per ricevere una nuova prenotazione che dopo un servizio, obbligherebbe nuovamente gli operatori a rientrare nelle rimesse dopo ogni singolo servizio costringendoli a compiere sempre un viaggio a vuoto.

“Il sindaco Raggi e tutto il Movimento 5 stelle questa volta non passano! – tuona Marco Palumbo, direttore di Anitrav – Il perpetrarsi del genocidio voluto dall’ attuale Amministrazione di Roma Capitale verso la categoria del Noleggio Con Conducente, con la prossima approvazione del nuovo regolamento comunale ci vedrà costretti nuovamente in Piazza, alla volta del Campidoglio. Sarà lì che manifesteremo, con estremo dissenso nei confronti di una Amministrazione che si vede cedere nuovamente al probabile ricatto elettorale dei tassisti”.

La manifestazione si svolgerà domani dalle ore 14:00 in piazza del Campidoglio con la partecipazione di AniTraV – Fia Confindustria – Comitato Air – ANC – FederNCC – Federnoleggio Confesercenti – Comitato sindacale NCC Fiumicino – Ass. Uniti per l’Italia – Fion – 8.0 – Sindacato Nazionale LLP.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento