Pasqua solidale, uova di cioccolato ai bambini del reparto di Oncologia Pediatrica del Gemelli

by Martina Grillotti

Giornata all’insegna della solidarietà per la Presidente de “Il Salotto Think Tank” Marzia Bilotta e la sua vice Maria Fiorenza Di Gosta, che, in vista dell’approssimarsi della Pasqua, hanno consegnato al reparto di Oncologia Pediatrica del Gemelli le tradizionali uova di cioccolato dell’azienda isernina Dolceamaro dei fratelli Papa. “

Iniziative come queste ci permettono di stare vicino a chi soffre – ha commentato Marzia Bilotta -. Regalare anche solo un sorriso ad un bambino è una delle cose più belle. E’ anche l’occasione questa per salutare tanti operatori sanitari, in primis il direttore del reparto e la caposala, Maria Gallotti che, con straordinaria professionalità e umanità, aiutano chi lotta per la vita. Ringrazio il professor Ruggiero per averci accolto in un momento particolare come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia”.

“Un dono come questo ha ancora più significato poiché è rivolto a tutti quei bambini che per problemi di salute, spesso anche molto seri, si trovano costretti in ospedale. In questo tempo difficile, che vede le festività svolgersi in un clima di solitudine e preoccupazione – continua la presidente – tanti bambini malati vivono la loro condizione di fragilità in maniera amplificata. E’ allora, con il calore dei piccoli gesti, che possiamo recuperare quell’abbraccio umano oggi precluso dalle restrizioni della pandemia”

Secondo la vicepresidente, Maria Fiorenza Di Gosta: “Il nostro vuole essere un segnale di sostegno e vicinanza nei confronti dei bambini e di tutte le persone che sono impegnate in prima linea. Sono fermamente convinta che la solidarietà non abbia solo una valenza etica ma, anche sociale, crea e alimenta relazioni, è alla base dello sviluppo di una società armoniosa, basata sui valori di interdipendenza, condivisione e collaborazione. Ho sempre creduto, e ne sono fermamente convinta, che il segreto di vivere la propria esistenza con pienezza è dare”.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento