Il Lazio è in zona rossa da lunedì, Rt è a 1.3. Ristoranti e bar chiusi, consentito solo asporto

by Martina Grillotti

L’indice Rt è sopra a 1, una settimana difficile con dati quasi sempre sopra ai 1500 casi al giorno, e porta il Lazio in zona rossa. L’allarme è stato lanciato questa mattina l’Unità di Crisi per il Covid-19 della Regione Lazio (Leggi) che ha avvisato “i dati sono a livello di due mesi fa con dati in netto peggioramento rispetto alle due settimane precedenti”. La conferma è arrivata dall’assessore alla Sanità D’Amato: “Il valore RT è a 1.3 la zona rossa è possibile per il superamento del valore 1.25, anche se l’incidenza è sotto soglia e anche i tassi di occupazione dei posti letto sono entro la soglia di allerta”.

A partire da lunedì, dunque, stop agli spostamenti fuori dal proprio domicilio se non per lavoro, salute e necessità. Bar e ristoranti non potranno più servire al tavolo ma potranno restare aperti per l’asporto. Non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute. Vengono chiusi tutti i negozi al dettaglio, tranne i rivenditori di generi alimentari, le farmacie, le parafarmacie, i tabaccai, le edicole. Sono aperti anche lavanderie, ferramenta, ottici, fiorai, librerie, cartolerie, informatica, negozi di abbigliamento per bambini e di giocattoli, profumerie, pompe funebri, distributori automatici. Per quanto riguarda i centri commerciali, le uniche attività aperte al loro interno sono i gli alimentari, le farmacie, le parafarmacie e i tabaccai, mentre tutti gli altri negozi verranno chiusi. I mercati possono vendere solo generi alimentari. Stop anche alle scuole di ogni ordine e grado.

Domani il monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità renderà ufficiale la decisione di far passare l’intera regione nella fascia rossa.

È attesa in queste ore anche per i provvedimenti del Governo relativi a tutto il territorio nazionale di modifica del Dpcm entrato in vigore il 6 marzo e che sarà valido fino al 6 aprile: sostanzialmente si parla di strette soprattutto nel weekend che per tutta Italia sarà zona rossa o arancione.

 

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento