Percepisce reddito di cittadinanza e arrotonda facendo rapine: arrestato 55enne

by Martina Grillotti

“Ti taglio il viso”: questa è la minaccia che un 55enne romano rivolgeva alle dipendenti di turno dei negozi che voleva rapinare, con un taglierino, indossando spesso uno cappello nero e una mascherina dello stesso colore. Che potesse trattarsi di C.R, 55enne romano, gli agenti del commissariato Appio diretto da Pamela De Giorgi lo hanno sospettato dal momento in cui hanno visionato le immagini di videosorveglianza dei vari esercizi commerciali.  Dalle stesse infatti, hanno ipotizzato che il rapinatore potesse essere lo stesso uomo sottoposto alla misura della libertà vigilata, con obbligo di firma presso il loro stesso ufficio. La certezza, l’hanno avuta ieri quando il malvivente ha compiuto, ultima e fatale rapina per lui.

I poliziotti, impegnati in un servizio di pattugliamento del territorio, ascoltata la nota via radio relativa ad una rapina commessa in via Sermoneta ai danni di una farmacia, hanno pensato, dal modus operandi, che il rapinatore potesse esser tornato di nuovo in azione. Sono così iniziate le sue ricerche terminate poco dopo nei pressi dell’abitazione dove è stato rintracciato. L’uomo, con ancora indosso gli abiti utilizzati per commettere il reato è stato trovato anche in possesso di 125 euro, esattamente la cifra asportata nel corso della rapina. In una via adiacente, i poliziotti hanno poi rinvenuto lo scooter utilizzato per raggiungere l’obiettivo. Nel bauletto è stato trovato il taglierino giallo e nero, un coltello, un casco un cappello e una mascherina tutte di colore nero. Altri indumenti utilizzati in altre rapine sono stati trovati nel corso della perquisizione della sua abitazione.

La proprietaria del motorino, rubato il 28 febbraio del mese scorso è stata avvisata del suo ritrovamento. C.R, che percepisce reddito di cittadinanza, al termine degli accertamenti è stato arrestato per rapina, ricettazione e per possesso abusivo di oggetti atti ad offendere.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento