UrloTifoso: “Contro le grandi non c’è speranza, Roma scende in campo 15 minuti dopo”

by Martina Grillotti

Riprende il campionato e con esso anche la rubrica sportiva all’interno di RomaLife. Diamo spazio ai tifosi delle squadre più amate: la Lazio e la Roma. Grazie alla loro passione, dopo ogni partita, ci caleremo nell’analisi della gara e del momento. Per la Roma si occupa della rubrica Emiliano Di Giambattista, tifosissimo giallorosso, architetto, con la Roma nel sangue. Vi ritrovate nell’analisi del nostro amico-redattore-tifoso? Il giorno successivo ad ogni match, troverete sulle nostre pagine, la rubrica che mira ad essere un appuntamento fisso, un momento d’incontro a tinte giallorosse e perché no un sano sfottò. Cosa aspettate? Buona lettura. Roma-Milan 1-2

(di Emiliano Di Giambattista) Niente da fare contro le grandi del campionato non c’è speranza. Contro il Milan siamo scesi in campo dopo un quarto d’ora dall’inizio, nel frattempo due gol annullati ai rossoneri ed un altro paio di occasioni limpide. Poi quando sembrava che c’eravamo entrati in partita ecco il rigore per una ingenuità di Fazio. Nella ripresa, sotto di un gol, siamo ben più presenti ed arriviamo al meritato pareggio con Veretout; a quel punto sembra che possiamo gestire la partita ma un rinvio maldestro di Pau Lopez, unico errore di una partita da protagonista, fa scattare l’azione dell’1-2.
Creiamo occasioni per il pareggio, forse c’era un rigore su Mikytarian, ma alla fine altri punti persi contro una diretta concorrente. E balziamo al quinto posto col Napoli dietro che ha una partita in meno. È una maledizione contro le grandi o questione di testa? Speriamo di scoprirlo prima che sia troppo tardi.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento