Sottosegretari, Gregori (PD): “Il Governo ha bisogno di Roma e Roma ha bisogno di un Governo”

by Giacomo Pasquetti

“Anche in questo giro di nomine per i sottosegretari, Roma sembra restare lontana dai pensieri del Governo e quindi più distante dal paese. In un momento delicato come questo, che non esista traccia di un esponente romano tra i 40 sottosegretari crea un problema forte di rappresentanza per la Capitale d’Italia, lasciata sempre più ai margini, soprattutto dopo 5 anni che sono stati molto difficili per la Capitale e i romani. Deve essere chiaro, che in un momento come questo il Governo ha bisogno di Roma e Roma ha bisogno di un Governo” . Cosi in una nota Augusto Gregori, membro della segreteria e Responsabile industria commercio artigianato e turismo del Partito Democratico del Lazio.

“Questa è una occasione epocale per fare di Roma una metropoli moderna, che sappia unire, tutela e valorizzazione del suo patrimonio unico al mondo e investimenti mirati per ripartire e non perdere ulteriore terreno rispetto alla altre capitali europee e non solo. Serve una visione strategica per Roma anche all’interno dell’Esecutivo – continua Gregori – che metta la nostra Capitale nelle condizioni di cogliere l’irripetibile opportunità offerta dal Recovery Plan e la faccia tornare centrale nelle scelte strategiche, dove possa creare un sua politica economica, che avrebbe effetti positivi su tutto il nostro paese. Abbiamo davanti a noi sfide importanti come quella del decentramento amministrativo e della riorganizzazione dell’amministrazione, oltre a grandi appuntamenti come il Giubileo, ricordando anche come il 2021 sia il 150mo dalla proclamazione di Roma come Capitale d’Italia”.

“Ora serve coraggio e volontà politica – continua Gregori – per far tornare Roma centrale nel dibattito e nelle azioni strategiche del Governo, valorizzando così  le sue potenzialità a beneficio dell’Italia intera. Dobbiamo ricordarci sempre che solo rilanciando Roma, riparte l’Italia. Un binomio inscindibile, che una voce romana al Governo avrebbe certamente fatto ricordare spesso nelle decisioni. Roma è pronta a ripartire, bisogna mettersi in cammino. Basta volerlo”.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento