Impianti sciistici, Righini (FdI) punta il dito contro Zingaretti: “Tradisce gli imprenditori”

by Martina Grillotti

“Zingaretti forse non se lo ricorda, ma è governatore di una regione che vanta diverse importanti località sciistiche nelle quali operano aziende che sono volano di  economia e occupazione”. A lanciare l’attacco è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Giancarlo Righini.

Nella nota Righini aggiunge: “Il segretario Pd non ha fatto ragionare il Governo sugli esiti devastanti di un ennesimo no alla riapertura degli impianti, le cui conseguenze economiche sono aggravate dai tempi con cui è stata comunicata, a meno di mezza giornata dalla data prevista per l’inizio della stagione sciistica, quando gli alberghi e gli impianti avevano già assunto  il personale e speso migliaia di euro per rifornirsi e dotarsi di tutte le strutture per la massima osservanza delle misure anti Covid19, a tutela dei turisti e dei dipendenti. Migliaia di euro di prenotazioni e di Skypass che ora dovranno restituire. Gli imprenditori dello Sci sono stati lasciati alla mercè di chi, non solo non è competente di gestione logistica e commerciale di una località turistica invernale, ma anche delle regole basilari della programmazione di qualsiasi attività lavorativa. Con la Regione Lazio in zona gialla, trattandosi di attività all’aperto, magari facendo le dovute verifiche sugli interventi fatti dai gestori di alberghi e impianti per garantire il sufficiente distanziamento, l’Amministrazione Regionale avrebbe potuto chiedere una deroga per far aprire magari con controlli sul campo. C’era in ballo un tutto esaurito per settimane, anche per via del divieto di recarsi in altre regioni e di una quantità di neve eccezionale, come non si vedeva da decenni. Sarebbe stato un toccasana per il turismo dello sport invernale nel Lazio, altro che l’elemosina dei ristori. Invece niente, a Zingaretti preme di più  puntellare l’ennesimo governo raccogliticcio non eletto dal popolo, che non salvare l’economia regionale”.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento