Piano vaccini, contrordine della Regione Lazio: “Stop alle prime dosi, ora solo richiami”

by Giacomo Pasquetti

A causa dei ritardi delle consegne da parte di Pfizer è arrivato dalla Regione lo stop all’inoculazione della prima dose “a qualunque categoria di popolazione”. E rischia di slittare anche il piano vaccinazione degli ultraottantenni che doveva partire dal 1 febbraio.

In attesa che arrivino anche gli altri vaccini, si legge in un documento della Regione Lazio datato 20 Gennaio: “Si chiede di sospendere da domani 21 gennaio fino a nuova comunicazione la somministrazione delle prime dosi di vaccino a qualunque categoria di popolazione, sottoponendo a richiamo esclusivamente i soggetti che hanno ricevuto la prima dose”. Il problema è evidentemente sorto in seguito alle riduzioni di dosi di vaccino della Pfizer.

Si legge ancora nel documento: “In merito alla programmazione della vaccinazione per gli ultraottantenni verranno fornite ulteriori indicazioni alle strutture di indirizzo non appena ricevute informazioni certe sulle prossime consegne da parte della struttura commissariale”.
Ecco nero su bianco quanto i ritardi Pfizer sta mettendo in serio pericolo il timing dell’immunizzazione dei anche dei cittadini di Roma e Lazio.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento