Arriva il progetto della “Ciclopolitana”: una rete interconnessa di piste ciclabili a Roma

by Giacomo Pasquetti

Una rete interconnessa di piste ciclabili, una rete come quella delle linee metropolitane, una ciclopolitana. Salvaiciclisti ha elaborato una proposta che, se presa in carico dall’amministrazione, potrebbe comportare un significativo cambiamento nel rapporto tra i romani e la bicicletta. Le ciclabili sono poche e frammentate, ma il Campidoglio ha promesso, dopo il lockdown, di realizzare 150 km di ciclabili transitorie.

Oltre ad essere tra loro frammentate, fanno notare da Salvaiciclisti, le piste sono anche di difficile individuazione: “Servono infografiche, pannelli, app. Bisogna lavorare sulla segnaletica orizzontale e verticale affinchè un ciclista sappia dove si trova in ogni momento”.

E quindi, sul modello di quanto accade per le metropolitane, l’idea che la ciclopolitana promuove, è quella di attribuire un colore ad ogni percorso. In tal modo chi si trova in bici può visualizzare quale sia il tragitto migliore per raggiungere la propria meta, percorrendo un certo tratto di pista ciclabile ed evitando di finire in un parcheggio.

Serve, insomma, un sistema che “consenta a un ciclista urbano di prendere la linea 4 rossa a Cinecittà, lasciarsi guidare da quella ciclabile per un certo numero di fermate, e poi magari “cambiare” con la blu per Santa Bibiana”. E’ fattibile? Non sembra una soluzione fantascientifica, eppure ad oggi, fatto salvo dei tentativi avvenuti a livello locale, non esiste nulla di simile.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento