Ostia, arrivano i termosifoni nelle case popolari, opposizioni: “Non basta servono interventi strutturali”

by Martina Grillotti

Il portavoce di Volontà Romana nel X Municipio, Alessandro Aguzzetti, in una nota punta il dito all’amministrazione capitolina: “Negli ultimi giorni il M5S del X Municipio è attivo sui social con locandine fuori da ogni logica, dove cerca di raccontare interventi sulle case popolari che non gli appartengono. Si vantano di interventi risolutivi sui riscaldamenti ad Ostia e Villaggio San Giorgio, ma dimenticano che questi interventi sono stati realizzati grazie alle proteste costanti dei cittadini, che loro lo scorso inverno hanno lasciato al freddo”.

Aguzzetti aggiunge inoltre: “Forse dimenticano le proteste in aule, a cui il sottoscritto ha sempre partecipato al fianco dei residenti e dimenticano la loro arroganza nel parlare con i cittadini e nel minacciare denunce quando gli stessi si presentavano in aula a protestare. Stanno mentendo sapendo di mentire, a loro vorrei chiedere cosa hanno fatto in questi anni, in quanto abbiamo case che tra infiltrazioni di acqua, muri crollati e muffa sono al limite dell’agibilità”.

Infine nella nota aggiunge: “Anziché continuare a condividere sui social fake news, è arrivato il momento di rendersi conto che in questi anni sono stati un fallimento continuo. A breve inizierò un tour delle case popolari, per dimostrare davvero a questa amministrazione le reali condizioni delle case. Alle loro menzogne non crede più nessuno e tra pochi mesi i cittadini li manderanno a casa”.

Fa eco ad Aguzzetti anche Monica Picca, capogruppo della Lega nel X Municipio: “Siamo felici di sapere che i residenti delle case comunali di viale Vasco De Gama quest’inverno non resteranno al freddo e potranno, finalmente, usufruire dei riscaldamenti. Era ora: ci sono famiglie intere che in questi anni sono state senza termosifoni accesi. Ma adesso, dopo solleciti e segnalazioni al Municipio e agli enti preposti l’inverno non sarà più un problema”.

Picca ha inoltre aggiunto: “Adesso, però, ci aspetti anche un’azione immediata che coinvolga tutti i palazzi per evitare crolli dai balconi. Quello che chiediamo è la completa messa in sicurezza degli stabili. Anche in questo caso le segnalazioni si rincorrono da tempo ma nulla si è mosso in tal senso. E’ importante mettere in sicurezza al più presto le strutture, quei palazzi devono essere risanati completamente. E’ impensabile che ci siano famiglie chiuse dentro casa con i balconi che stanno crollando, come testimoniano anche i ripetuti interventi da parte dei Vigili del Fuoco. Bisogna intervenire subito”.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento