++Lazio zona arancione? Oggi la decisione. D’Amato: “Non mi dispiacerebbe”++

by Giacomo Pasquetti

Il Lazio rischia di passare da zona gialla, quella più elastica, a zona a arancione, la fascia in cui i divieti sono più stringenti. Oggi la cabina di regia Benessere Italia analizzerà il report dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute e gli indicatori per determinare se un territorio meriti la zona rossa, arancione o gialla. Successivamente, il ministro Roberto Speranza potrebbe emanare l’ordinanza che poi potrebbe entrare in vigore da domenica 22 novembre. Secondo quanto trapelato, il caso del Lazio sarà valutato con attenzione, anche se gli ultimi risultati fanno ben sperare. Sembra difficile che la prima regione dove l’indice Rt è sceso sotto l’1, cambi fascia di rischio.

L’Assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, non disdegnerebbe un eventuale passaggio del Lazio in zona arancione per avere maggiori tutele: “La fascia gialla non è una medaglia, ciò che conta sono i numeri. Non nego che a me non dispiacerebbero maggiori cautele, maggiore prudenza anche nel Lazio, con il posizionamento in zona arancione. Questo premesso, il nostro RT sta diminuendo, probabilmente ci assesteremo sotto all’1, mentre la settimana scorsa eravamo a 1,04. In sintesi: stando ai numeri non dovrebbe esserci il passaggio in zona arancione”, ha detto in un’intervista sul Messaggero.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento