Roma, partenza col piede giusto in Europa League: 2-1 contro la Young Boys

by Matteo Dionisi

(ma.dio) Inizia secondo le aspettative l’avventura della Roma in Europa League: è 1-2 sul campo dello Young Boys, sotto il segno di Bruno Peres e Kumbulla. Fonseca schiera una formazione quasi inedita, dentro molte pedine che non hanno avuto spazio in queste prime giornate di campionato, come il portiere Pau Lopez, Fazio e Borja Mayoral. Il portoghese sperimenta in questa prima gara nel girone d’eliminazione e si guadagna i primi tre punti in Europa.

LA CRONACA – Partono meglio i padroni di casa, che al 14′ trasformano un penalty, dopo il fallo commesso da Cristante, con Nsame. Il primo vero squillo della Roma arriva al 41′: incursione di Carlos Perez, che davanti al portiere viene contrastato da Zesiger e calcia a lato.

Nei secondi 45′ minuti Fonseca manda in campo Edin Dzeko e la musica cambia. Il bosniaco al 69′ trova una grande imbucata per Bruno Peres, passa alle spalle di Maceiras e buca Von Ballmoss, è 1-1. Dopo neanche 4 minuti c’è subito il raddoppio dei giallorossi: cross perfetto di Mkhitaryan e colpo di testa vincente da pochi passi di Kumbulla. Brividi nel finale per la Roma, con uno Young Boys scatenato per trovare il pareggio, ma Pau Lopez salva il risultato.

LE UFFICIALI 

Young Boys (3-4-3): Von Ballmoos; Burgy, Lustenberger, Zesiger; Hefti, Sierro, Rieder, Maceiras; Fassnacht, Nsame, Ngamaleu.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Fazio, Juan Jesus; Karsdorp, Cristante, Villar, Bruno Peres; Carles Perez, Pedro; Borja Mayoral

MINUTO PER MINUTO E TABELLINO 

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento