Lazio, super debutto in Champions League: 3-1 al Borussia Dortmund

by Matteo Dionisi

(ma.dio) È una Lazio europea quella vista stasera all’Olimpico che non somiglia per niente alla brutta copia vista in campionato. Un secco 3-1, firmato Immobile, autogol di Hitz e Akpa Akpro,  al Borussia Dortmund (segna il solito Haaland) al debutto in Champions League che, almeno per una notta, scaccia via tutte le prestazioni negative di inizio stagione.

Simone Inzaghi la incarta al suo collega, Lucien Favre, mandando in campo una squadra tosta: la vecchia Lazio dello scorso campionato. Più tre punti grazie alla vittoria e biancocelesti che volano in vetta al girone F.

LA GARA – Parte forte la squadra di casa, al 6′ è subito vantaggio con Ciro Immobile su assist di Correa, grazie ad una palla recupera da Leiva. Dopo 20 minuti c’è il raddoppio biancoceleste: Luiza Felipe sugli sviluppi di un corner anticipa tutti e buca la rete giallonera (gol poi dato a Hitz). Il Dortmund la prova a riaprire prima della fine del primo tempo con Meunier e Haaland, senza successo però. 

Al 71′ ecco la zampata dell’attaccante Under21 più forte in circolazione: piattone sinistro violentissimo sotto la traversa su palla di Reyna, Haaland la riaprire o così sembra. Dopo appena 5 minuti Immobile parte ancora sul filo del fuorigioco e serve dentro il compagno, che si inserisce e con il sinistro non sbaglia, 3-1 firmato Akpa Akpro.

LE UFFICIALI 

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Fares; Immobile, Correa.

Borussia Dortmund (3-4-1-2): Hitz; Piszczek, Hummels, Delaney; Meunier, Bellingham, Witsel, Guerreiro; Reus; Sancho, Haaland.

MINUTO PER MINUTO E TABELLINO 

 

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento