Home Cronaca Lancia lastre di marmo staccate da Villa Pamphili contro una volante dei...

Lancia lastre di marmo staccate da Villa Pamphili contro una volante dei Carabinieri: lo incastra Dna, arrestato 29enne

0

Nella notte del 28 aprile due Carabinieri in servizio a Villa Pamphili si sono visti scagliare contro l’auto massi e lastre staccati da una targa toponomastica e alcune panchine di marmo: le conseguenze potevano essere letali per i due militari, un maresciallo maggiore e un vice brigadiere.

La sequenza è stata impressionante anche per la sua rapidità. Solo la loro prontezza di riflessi ha consentito ai due militari di sottrarsi a quella “pioggia di pietre”. L’auto di servizio, una Opel Astra, è stata il bersaglio perfettamente centrato. Gli oggetti, giungendo sul lato destro, ne hanno devastato la fiancata, il tettuccio e il parabrezza anteriore. Nei giorni successivi l’autore dell’agguato è stato identificato. Rintracciato in collaborazione con gli agenti del gruppo XII della Polizia locale di Roma Capitale, è stato fermato anche per danneggiamento del patrimonio storico e artistico e porto di arma bianca. L’uomo, con precedenti per atti vandalici, ha 29 anni, è stato incastrato dall’esame del Dna, infatti grazie ai rilievi dei carabinieri del Ris di Roma è stata accertata la corrispondenza tra un campione di sangue presente su un frammento marmoreo dell’agguato del 28 aprile e quello prelevato in occasione di un  altro reato.

Il lanciatore di pietre è stato raggiunto da una misura cautelare che, essendo egli senza fissa dimora, ha tenuto conto del pericolo di fuga. Si trova adesso a Regina Coeli. Tentato omicidio: è questa l’accusa rivolta nel decreto di fermo emesso dal Pubblico ministero Pietro Pollidori della Procura della Repubblica di Roma nei riguardi del 29enne di origine romena, dimorante nel parco della Villa.

Previous articleMentre gioca con il fratello gli cade in testa una finestra: grave bambino di 10 anni
Next articleParte l’11 agosto lo sgombero del campo rom del Foro Italico: necessaria bonifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here