Home Economia La movida romana si ferma, in 400 non riapriranno il 18 maggio

La movida romana si ferma, in 400 non riapriranno il 18 maggio

0

Sono oltre 400 tra bar e ristoranti della Capitale che hanno deciso di non riaprire il loro locale il 18 maggio: tra i promotori del movimento di protesta nei confronti del governo ci sono svariati titolari di ristoranti del centro ma anche delle prime periferie. “A queste condizioni non è possibile ripartire” spiega il movimento in una nota in cui viene sottolineato inoltre che “Non apriremo al pubblico, una piccola percentuale continuerà comunque a lavorare da asporto”.

Il motivo della decisione è legato alle nuove norme previste per il contenimento del Covid-19 a cui dovranno attenersi i locali che riapriranno da lunedì: “Le normative dell’Inail sono inapplicabili per il 90% dei locali tradizionali. Le sanificazioni le facevamo anche prima, tutti i giorni, ma non è possibile il distanziamento, non si può lavorare con piatti, posate e bicchieri di carta, né far servire ai tavoli i camerieri con guanti e mascherine. La ristorazione non è solo magiare ma è altro: è il piacere di stare insieme, di godersi l’atmosfera. A queste condizioni per noi non è possibile aprire”, ha dichiarato uno dei ristoratori.

Hanno poi evidenziato il futuro augurato dei ristoratori spiegando: “Preferiamo aspettare qualche settimana o anche mese in più che le condizioni sanitarie cambino, ma vorremmo aprire con minimo di normalità – spiegano dal movimento ‘La voce dei locali di Roma’ -. Altrimenti non ha senso. Vorremmo però una visione di futuro, un minimo di speranza per la categoria, soprattutto per chi lavora con il turismo”.

Nelle scorse settimane il movimento aveva anche scritto una lettera al sindaco Virginia Raggi lanciando un “grido di dolore” e parlando di “panorama catastrofico” per la categoria.

Previous articleConfartigianato Roma: “Il 18 apriamo bar e ristoranti senza aspettare ok dall’Assemblea Capitolina”
Next article++Paura all’alba, autobus in fiamme sotto la galleria: nessuno a bordo e autista spegne l’incendio++

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here