Home Cronaca Fase2, Camera di Commercio evidenzia: “Oltre 39% delle imprese pensa che la...

Fase2, Camera di Commercio evidenzia: “Oltre 39% delle imprese pensa che la situazione può peggiorare”

0

La Camera di Commercio di Roma ha elaborato una settima indagine (Leggi) che offre un’analisi sull’impatto del Covid-19 sul tessuto imprenditoriale locale. L’Osservatorio predisposto dalla Camera di Commercio di Roma fornisce un aggiornamento sull’evoluzione dei fatti ponendosi come obiettivo quello di identificare le misure che meglio si prestano a contenere il danno economico subito dalle imprese e studiare strategie per il rilancio.

Nel comunicato stampa diffuso dalla Camera di Commercio si legge dunque, in merito alle rilevazioni effettuate, che “L’impatto del lockdown è stato molto duro, con il 93% delle imprese che ha registrato cali di fatturato, la maggioranza (il 70,8%) con cali di oltre il 30%. Molto pessimistiche anche le aspettative di recupero con la Fase2. Solo un’impresa su tre pensa di poter recuperare parte del fatturato perso e con percentuali al massimo del 30% (solo lo 0,5% pensa di poter recuperare oltre il 30%)”.

Nello specifico viene evidenziato che “Il 39,7% delle imprese pensa che la situazione non migliorerà anzi potrebbe ulteriormente peggiorare. Il 26,5% pensa che non riuscirà a recuperare nulla. In totale due imprese su tre non si aspettano recuperi. Il 25,1% pensa di poter recuperare fino al 20%, mentre l’8,2% pensa di poter recuperare fino al 30%. Solo lo 0,5% pensa che il recupero possa essere superiore al 30%”.

Nel comunicato si è poi pensato di mettere in evidenza come le imprese locali si stanno preparando al ritorno in campo durante la Fase2: “Il 22,8% delle imprese si prepara a tagliare i costi aziendali per affrontare il ridimensionamento del mercato. Il 16,4% pensa di non dover fare cambiamenti perché la domanda si è ridotta, ma non sono cambiate le condizioni generali di mercato. Lavoro digitale, messa in sicurezza dei locali, e riorganizzazione delle modalità di vendita sono le altre scelte prevalenti con percentuali intorno al 12% per ognuna di queste azioni. Da segnalare che il 6,4% del campione ha aumentato l’utilizzo dei canali di vendita online”.

A commentare il report, dati alla mano, è Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma, che spiega: “Questo settimo report conferma i dati e i risultati delle rilevazioni precedenti, specie sul fronte del giro di affari: la quasi totalità delle imprese, il 93%, dichiara di aver subito cali di fatturato e la grande maggioranza (il 70,8%) lamenta perdite di oltre il 30%. Siamo sul crinale e abbiamo bisogno di fiducia, intelligenza e tenacia per affrontare questa ripartenza a lento rilascio”.

Tagliavanti inoltre commenta “resto convinto che le Istituzioni devono continuare a incoraggiare e rafforzare la trasformazione digitale delle imprese: è un’azione cruciale sia in questa fase di crisi, sia soprattutto per il prossimo futuro”.

E infine conclude: “La congiuntura è molto difficile e complessa, ma le imprese hanno una grande voglia di rimettersi in moto. Dopo una fase così lunga di stallo, è normale che emergano difficoltà e preoccupazioni per quella che è la grande sfida della ripresa: come un maratoneta prima di una gara importante che attendeva, affiora l’ansia di non farcela. Ma se verranno superati in fretta intoppi burocratici e alcune inefficienze ricreando fra imprenditori, consumatori e famiglie condizioni accettabili di ripartenza, allora lo faremo con grande determinazione”.

Previous articleCoronavirus, Bambino Gesù riceve 75mila euro dall’Associazione Heal
Next articleAtac, Lemmetti preoccupato: “Manca ricavo biglietti, aspettiamo intervento del Governo”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here