Home Cronaca “Spettinata e sempre con la stessa maglia nera”. La corrispondente Rai Giovanna...

“Spettinata e sempre con la stessa maglia nera”. La corrispondente Rai Giovanna Botteri risponde alle critiche

0

Bufera su Striscia la Notizia dopo il servizio che ha preso di mira la giornalista Rai Giovanna Botteri, corrispondente da Pechino, per l’aspetto e i capelli poco curati. A commentare le immagini delle corrispondenze della Botteri è Michelle Hunziker, criticata da molti sui social per via del suo attivismo contro le discriminazioni sulle donne.  Nel servizio del tg satirico si sottolineava che “a ogni collegamento dalla Cina, la corrispondente sfoggiava il medesimo abito nero” ma ultimamente la giornalista aveva i “capelli splendenti”. Il servizio trattava anche i commenti apparsi sui social che prendevano di mira l’aspetto della corrispondente. “Ad un tratto la sua chioma vaporosa in risposta a tante frecciate”, e via di fotomontaggi ironici.

Di seguito la risposta della giornalista Giovanna Botteri in un intervento pubblicato sul sito e sui social dell’Usigrai 

”Mi piacerebbe che l’intera vicenda, prescindendo completamente da me, potesse essere un momento di discussione vera, permettimi, anche aggressiva, sul rapporto con l’immagine che le giornaliste , quelle televisive soprattutto, hanno o dovrebbero avere secondo non si sa bene chi; Qui a Pechino sono sintonizzata sulla Bbc, considerata una delle migliori e più
affidabili televisioni del mondo. Le sue giornaliste sono giovani e vecchie, bianche, marroni, gialle e nere. Belle e brutte, magre o ciccione. Con le rughe, culi, nasi orecchie grossi. Ce n’è una che fa le previsioni senza una parte del braccio. E nessuno fiata, nessuno dice niente, a casa ascoltano semplicemente quello che dicono. Perché è l’unica cosa che conta, importa, e ci si aspetta da una giornalista. A me piacerebbe che noi tutte spingessimo verso un obiettivo, minimo, come questo. Per scardinare modelli stupidi, anacronistici, che non hanno più ragione di esistere”. Lo dice la corrispondete Rai da Pechino, Giovanna Botteri, in un intervento pubblicato sul sito e sui social dell’Usigrai dopo la pioggia di critiche di cui è stata oggetto non per il suo lavoro giornalistico, ma in base a valutazioni estetiche. ”Non vorrei che un intervento sulla mia vicenda finisse per dare credibilità e serietà ad attacchi stupidi e inconsistenti che non la meritano. Invece sarei felice se fosse una scusa per discutere e far discutere su cose importanti per noi, e soprattutto per le generazioni future di donne”, conclude la Botteri che ha avuto la solidarietà delle Commissioni Pari Opportunità di Fnsi, Usigrai e Odg nazionale oltre che di ‘Giulia Giornaliste’

Previous articleFase2: “Chi sono i congiunti che posso incontrare?” Le domande (e risposte) più frequenti al nuovo decreto
Next articleInveste e uccide un ciclista poi scappa: la Polizia cerca il pirata della strada

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here