Home Cronaca Nasce il progetto “Calice sospeso” a sostegno delle enoteche chiuse

Nasce il progetto “Calice sospeso” a sostegno delle enoteche chiuse

0

Il sito enogastronomico “Puntarella Rossa” lancia un nuovo progetto sociale, dal nome “Calice Sospeso”, incredibilmente il consenso tra i cittadini è immediato. Volto a dare un aiuto alle enoteche aderenti, che sono chiuse ormai da settimane, il progetto vuole, sulle orme del “caffè sospeso” della tradizione napoletana, dare un sostegno ai locali acquistando una simbolica consumazione di vino da utilizzare come un vero e proprio credito quando ci sarà la riapertura.

Il wine bar, al credito, aggiungerà un bonus omaggio di 5 euro che il cliente potrà spendere a partire dallo stesso giorno della riapertura: Tre le opzioni di contributi: il Calice sospeso (10 euro), la Bottiglia Sospesa (25 euro) e la Cantina Sospesa (contributo libero oltre i 25 euro). Per aderire all’iniziativa è necessario inviare una e-mail all’indirizzo [email protected] indicando il nome del locale a cui destinare il contributo e la scelta della formula.

Il proprietario e fondatore di Puntarella Rossa, Emiliano Locuratolo, spiega da dove il motivo di questo virtuoso progetto: “In momento così difficile in cui all’emergenza sanitaria ha ben presto fatto seguito la stangata economica per noi imprenditori del settore food & drink, è sicuramente un segnale positivo e un sostegno concreto in attesa di poter riaprire le porte dei nostri locali e al tempo stesso ci permette di fare a nostra volta del bene ai chi ne ha più bisogno”.

Previous articleNella Fase2 possibili navette per dipendenti pubblici per evitare traffico
Next article‘Concertone’ all’alba del pianista solitario. Paolo Zanarella suona a San Giovanni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here