Home Cronaca Coronavirus, dati positivi dalla task-force: solo 80 i nuovi casi nel Lazio...

Coronavirus, dati positivi dalla task-force: solo 80 i nuovi casi nel Lazio | Guarda i dati di tutte le Regioni

0

La task-force regionale odierna tra l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato e i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù, ha riportato un dato positivo: per il terzo giorno consecutivo i contagi sono sotto alla quota 100, si tratta infatti di 80 casi con un trend al 1,3%. D’Amato commenta: “Dobbiamo proseguire e stabilizzare questa discesa. Aumentano i controlli sulle RSA e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 472 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio”.

L’assessore alla sanità sottolinea inoltre che “Oggi sono giunti i primi pazienti nei nuovi 20 posti di terapia intensiva della struttura di Alto Bio-Contenimento dell’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani. L’Istituto ha avuto a disposizione i locali dalla Protezione Civile Nazionale meno di un mese fa e siamo riusciti ad allestirli con tutte le dotazioni tecnologiche in meno di 3 settimane”.

D’Amato vuole inoltre ringraziare chi ha permesso che tutto questo fosse reso possibile: “Un ringraziamento particolare va alla Banca D’Italia per il contributo messo a disposizione di tutte le Regioni italiane e che noi abbiamo voluto destinare a questa iniziativa. Con questi ulteriori 20 posti di terapia intensiva rafforziamo la risposta nella Capitale, nella ricorrenza del Natale di Roma, e lo Spallanzani diventa sempre di più il centro di riferimento nazionale”.

Altro dato positivo è quello dell’ospedale San Giovanni, D’Amato rende noto infatti che “per il nono giorno consecutivo non si registrano casi positivi in accesso dal pronto soccorso”. Inoltre durante la task-force si è reso noto che da oggi ha iniziato la propria attività a Genzano la prima RSA COVID pubblica inaugurata ieri.

Infine D’Amato sottolinea che “Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (17.993) e coloro che sono entrati in sorveglianza (10.728) più di 7 mila unità. Per quanto riguarda i guariti salgono di 29 unità nelle ultime 24h per un totale di 1.130, e 14 i decessi nelle ultime 24h ed è stata superata la soglia dei 100 mila tamponi e di questi oltre 9 su 10 negativi”.

 Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 21 aprile, il totale delle persone che hanno contratto il virus è 183.957, con un incremento rispetto a ieri di 2.729 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 107.709, con un decremento di 528 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi 2.471 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 102 pazienti rispetto a ieri. 24.134 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 772 pazienti rispetto a ieri. 81.104 persone, pari al 75% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 534 e portano il totale a 24.648. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 51.600, con un incremento di 2.723 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono

33.978 in Lombardia,
13.244 in Emilia-Romagna,

14.811 in Piemonte,

10.077 in Veneto,

6.622in Toscana,

3.463 in Liguria,

3.218 nelle Marche,

4.402 nel Lazio,
2.946 in Campania,

1.909 nella Provincia autonoma di Trento,

2.812 inPuglia,

1.322 in Friuli Venezia Giulia,

2.259 in Sicilia,

2.067 in Abruzzo,

1.536 nella Provincia autonoma di Bolzano,

407 in Umbria,

837 in Sardegna,

819 in Calabria,

522 in Valle d’Aosta,

245 in Basilicata
213 in Molise.

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

 

Previous articleCoronavirus, la scrittrice emergente Silvia Brindisi solleva il problema dei senzatetto: “Nulla per aiutarli”
Next articleAuguri Roma: “Amabile città, sogno d’incantesimi, d’infiniti luoghi dove abbracci i tuoi uomini”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here