Home Cultura Il coronavirus cambierà anche il nostro modo di andare al cinema, torna...

Il coronavirus cambierà anche il nostro modo di andare al cinema, torna il drive-in

0

Una collaborazione quella tra CNA Cinema e Audiovisivo e una rete di esercenti che da vita a quella che sarà una nuova modalità di vivere il cinema post pandemia: arriva CineDrive, il progetto che fonde innovazione e creatività, al servizio del cinema. Il progetto sarà garantito dalla tecnologia fornita da Tixter, con la quale si riesce a dare una soluzione ai problemi legati alla fruizione cinematografica ai tempi della pandemia.

Il lavoro dovrebbe riprendere l’idea del drive-in e sarà quindi possibile vedere i film più amati in totale sicurezza, ciascuno all’interno della propria autovettura. Stefano Di Niola, Segretario della CNA di Roma, commenta il progetto: “È un piacere sostenere questa iniziativa sia per l’importantissimo valore di supporto ad una rinnovata modalità di fruizione dei film e di evidente sostegno al comparto del cinema che per l’aver voluto garantire ai cittadini il recupero di un aspetto assai rilevante della vita sociale. Questo primo passaggio porta il CineDrive a fare da apripista per le successive aperture delle Arene cinematografiche ed infine alla riapertura delle nostre sale cinematografiche che riteniamo non sarà immediata. Questa grandissima opportunità ci consentirà non solo di non farci trovare orfani del grande schermo, ma ci darà la possibilità di vivere la magia delle serate all’aperto in macchina come nelle immagini dei drive-in di tanti anni fa”

Mario Perchiazzi, Presidente di CNA Cinema e Audiovisivo, ha poi aggiunto alle parole di Di Niola: “Il nostro valore aggiunto è sicuramente la collaborazione con Moviemedia, società concessionaria leader come numero di schermi e presenza territoriale, che abbiamo al nostro fianco in questo percorso organizzativo. Con Moviemedia si apre una finestra essenziale sul panorama nazionale, per poter vincere la sfida al supporto del settore, mettendo forza, conoscenza e grandi risorse nel progetto. Siamo certi che raccoglieremo la sensibilità e il sostegno delle istituzioni, in particolare del Comune di Roma e della Regione Lazio, essendo con ogni probabilità l’unica manifestazione che potrà svolgersi nei prossimi mesi all’aperto. CNA Cinema e Audiovisivo di Roma sarà il promotore di questa iniziativa riservata esclusivamente agli esercenti, in attesa della tanto auspicata riapertura delle nostre sale cinematografiche”.

Previous articleMunicipio X, i Carabinieri arrestano 4 persone: 2 ladri di rame e 2 evasi dai domiciliari
Next articleCoronavirus, dimessi dal San Filippo Neri i due cinesi primi contagiati in Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here