Home Cronaca Coronavirus: “Sono andata a riprendere dei documenti”. Invece era una massaggiatrice a...

Coronavirus: “Sono andata a riprendere dei documenti”. Invece era una massaggiatrice a domicilio, denunciata dalla Polizia Locale

0

La Polizia Locale di Roma Capitale, nell’ambito dei controlli per il contenimento del coronavirus, fa sapere che ieri sono stati registrati 78 illeciti, gli agenti del Gruppo XV Cassia hanno fermato alcuni mezzi di trasporto pubblico sulla via Cassia, controllando tutti i passeggeri presenti: due donne provenienti da fuori città e prive di motivi di necessità che giustificassero lo spostamento sono state sanzionate.

L’attività di vigilanza è proseguita fino a tarda notte , con posti di controllo in diverse zone della Capitale e accertamenti che hanno riguardato anche persone a bordo di taxi: intorno alla mezzanotte una pattuglia ha fermato una vettura del trasporto pubblico con a bordo due clienti, nel quartiere Appio. Si è trattato di una coppia di amiche, la cui giustificazione di essere andate a ritirare dei documenti in una vecchia abitazione di residenza è apparsa poco credibile, considerata anche l’ora tarda. Da accertamenti effettuati è emerso che una delle due esercitava il mestiere di massaggiatrice a domicilio.

Previous articleCoronavirus, l’Aeronautica trasforma maschere da sub in dispositivi di protezione e le dona al Policlinico Casilino
Next articleCoronavirus, tablet donati da Linkem e Huawei allo Spallanzani per non sentirsi lontani dalle famiglie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here