Home Punto Medico Cos’è il Coronavirus e come lo combatteremo

Cos’è il Coronavirus e come lo combatteremo

1

Cosa è un Virus?

Il Virus è un microorganismo con caratteristiche di parassita obbligato quindi per potersi replicare deve infettare altre cellule e in tal modo si manifesterà la patologia che passerà da cellula a cellula, da organismo a organismo, da animale a animale, da uomo a uomo…

Il Virus all’interno della popolazione

La capacità di replicazione e di espansione dipende dalla disponibilità di cellule, tessuti, ed esseri umani vergini, dove per vergini si intende pronti ad essere infettate perché mai state con loro a contatto. Una volta infettate manifesteranno la patologia che a loro volta lo trasmetteranno a soggetti sani.

Il diffondersi del Virus e della patologia quindi dipenderà dalla fragilità dei soggetti che compongono la popolazione.

Vie di trasmissioni dei Virus

  • via respiratorie
  • via oro-fecale
  • contatto
  • trasmissione materno-fetale
  • via ematica
  • attraverso rapporti sessuali

Questi tipi di trasmissione riguardano in generale i Virus. A seconda del tipo di Virus ci sarà una preferenza di contagio. La manifestazione della patologia portata dal Virus si manifesterà una volta raggiunti i tessuti bersaglio e comunque il Virus dovrà passare un insieme di ostacoli, come cute, difese immunitarie, etc.

Neonati, adulti e anziani hanno diverse caratteristiche e possono essere affetti da diverse tipologie virali. I neonati, ad esempio, sono predisposti  ad alcuni ceppi virali, immunodepressi adulti e anziani ad altri.

E’ fondamentale lo stato generale del paziente che se immunodepresso, portatore di altre patologie, o in cura con farmaci immunodepressivi, sarà più vulnerabili e manifesterà la patologia in modo più grave. E’ sempre consigliabile immunizzarsi con vaccini, ove possibile, per evitare la manifestazione della patologia.

CORONAVIRUS

Così chiamati per la presenza di sporgenze sulla loro membrana.

I Coronavirus sono numerosi, di vario tipo e infettano molte specie animali ma anche l’uomo ne è bersaglio.

Le patologie nell’uomo sono molte e vanno da comune raffreddore a gravi patologie, come la Sars. Colpiscono sempre l’apparato respiratorio.

CO (Corona). VI (Virus)D (Disease) 19 (2019). Questo è il Covid19, ultimo coronavirus che manifesta i classici sintomi influenzali ma estremamente più gravi fino a polmonite, insufficienza renale e morte. E’ importante specificare che il decesso giunge in casi rari e su pazienti immunodepressi.

Come in altri casi la principale via di contagio è respiratoria più che quella da superfici contagiate. Attenzione quindi alla trasmissione con goccioline del respiro, tosse e starnuti.

Prevenzione

E’ fondamentale la prevenzione consigliata dall’ OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). E’ necessario attuare norme igieniche alimentari e di pulizia. Uno dei fattori più importanti è comunque lo stimolo delle difese immunitarie con una sana alimentazione ricca di vitamine.

E’ importante evitare il contatto e l’eccesiva vicinanza fra persone. Lavarsi spesso le mani e ogni parte del corpo esposta a contaminazione.

Terapia

Non essendoci ancora uno specifico trattamento per il virus, bisogna trattare i sintomi tipo gli stati influenzali con insufficienza respiratoria, bronchite e stati febbrili. Fondamentale lo stimolo delle difese immunitarie.

Andrea Di GIACOMO

[email protected]

Previous articleCoronavirus, ‘Lazio Doctor COVID’: la nuova app della Regione in collaborazione con i medici di medicina generale
Next articleCoronavirus, Ance Lazio: “Doveroso ringraziare concretamente lo Spallanzani con una donazione”

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here