Pomezia, accensione anticipata dei termosifoni nelle scuole: ecco l’ordinanza

by Martina Grillotti

Pomezia – Il 15 ottobre il sindaco Adriano Zuccalà ha firmato l’ordinanza di accensione anticipata facoltativa degli impianti termici di riscaldamento presenti sul territorio comunale. La decisione, che coinvolge tutti gli istituti scolastici di Pomezia e Torvaianica, arriva a seguito del calo delle temperature di queste ore e delle previsioni meteo dei prossimi giorni, anche considerando le normative anti-Covid che prevedono l’apertura frequente delle finestre per arieggiare i locali non consentendo un confort climatico ideale.

“Abbiamo deciso di anticipare l’accensione degli impianti di riscaldamento nelle scuole”, spiega l’Assessore Federica Castagnacci: “Questo per rendere più caldi e confortevoli gli ambienti scolastici dove gli studenti trascorrono diverse ore seduti al proprio banco. I tecnici incaricati sono già al lavoro per rendere esecutivo il provvedimento”.

“L’ordinanza firmata oggi”, evidenzia il Sindaco Adriano Zuccalà: “ci consente una deroga rispetto al calendario annuale tradizionale per l’accensione degli impianti di riscaldamento previsto per il mese di novembre. Abbiamo valutato attentamente la situazione, tenendo in considerazione il brusco calo delle temperature e le previsioni meteo, cercando di coniugare al meglio le esigenze di studenti, docenti, personale scolastico e le normative anti-Covid in vigore”.

Per tutti gli edifici pubblici e privati presenti sul territorio comunale si autorizza il funzionamento degli impianti stessi per un limite massimo di 6 ore giornaliere. Si invita la cittadinanza a limitare l’accensione alle ore più fredde, ricordando l’obbligo di legge di non superare la temperatura di 18°C +/- 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, e di 20°C +/- 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento