Coronavirus, il ministro Manfredi visita la sede dell’Irbm: “Governo attivo per dare il vaccino agli italiani”

by romalife

Fonte: AdnKronos – “Il Governo italiano è in una posizione molto avanzata per garantire, nel momento in cui si avrà la certezza dell’efficacia del vaccino, ad averne una priorità nella distribuzione” agli italiani. Ad affermarlo è, intervistato dall’Adnkronos, il ministro dell’Università e Ricerca, Gaetano Manfredi, che oggi è in visita a Pomezia alla sede dell’Irbm, l’azienda italiana che in questo momento sta mettendo a punto e producendo, assieme all’Università di Oxford ed alla multinazionale Astra Zeneca, le dosi per la sperimentazione di fase 3 del candidato vaccino contro il Coronavirus.

“Con il ministro della Salute Roberto Speranza stiamo seguendo tutto il posizionamento dell’Italia sui vaccini proprio per garantire, quando si avrà la certezza dell’efficacia del vaccino, una priorità della distribuzione in Italia” ha sottolineato Manfredi, assicurando che nella lotta al Covid-19 come Paese “siamo molto ben posizionati, sia sotto l’aspetto dei vaccini che sotto l’aspetto dei farmaci”.

Nella lotta al Sars-Cov-2, “sia per i vaccini che per i farmaci”, Manfredi ha rilevato che “l’Italia sta avendo un ruolo molto importante sia dal punto di vista scientifico, che sto seguendo io stesso come Miur, sia nelle relazioni internazionali. Gli italiani devono sapere che il Governo si sta muovendo per fornire loro le migliori opportunità di cura e di vaccinazione” in questa emergenza dettata dal nuovo coronavirus.

La “collaborazione fra la ricerca pubblica e quella privata è fondamentale per la competitività”, ha detto ancora Manfredi, ribadendo che la sua visita a”ll’Irbm è la visita ad una realtà importante nel settore biotech italiano, una realtà che sta dando un contributo strategico allo sviluppo di uno dei vaccini per il coronavirus”, una realtà “molto importante dal punto di vista scientifico” a livello internazionale.

Foto: Dire.it ©
Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento