Parco dell’Appia Antica gratis fino al 13 settembre: “Un modo per risarcire la cittadinanza”

by Martina Grillotti

Il Parco dell’Appia Antica ha riaperto le sue porte al pubblico: i tesori archeologici sono rimasti interdetti al pubblico, causa pandemia da Covid-19 per oltre 3 mesi, fino allo scorso 24 giugno, quando gli ingressi sono tornati ad essere consentiti.

La novità, che permetterà a romani e turisti di ammirare le meraviglie che vi sono custodite sta nel fatto che fino al 13 settembre tutti i siti del Parco, compreso  il Mausoleo di Cecilia Metella e la Villa dei Quintili, saranno ad ingresso gratuito. Le aree sono state allestite per gestire l’afflusso di pubblico nel rispetto delle normative anti covid. Dispenser di gel igienizzante sono stati sistemati all’interno dei siti, insieme alla cartellonistica ed alla segnaletica che invita a mantenere il distanziamento sociale.

“Sarà un modo per risarcire la cittadinanza delle privazioni che ha vissuto nel corso del lockdown, di ampliare e diffondere la conoscenza di spazi culturali di grandissima valenza storico-identitaria, spesso ancora sconosciuti agli stessi abitanti della città di Roma” fanno sapere dal Parco Archeologico dell’Appia Antica

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento