Tiburtino III, calcinacci cadono dalle palazzine Ater: sempre più pericolo nel quartiere

by Martina Grillotti

Ci scrive un nostro lettore, nonché presidente dell’associazione Tiburtino III Millennio, Marco Continisio, per segnalarci la pericolosa situazione in cui versano le palazzine Ater nel quartiere Tiburtino III: “Negli anni, la condizione dei stabili, dei garage e dei marciapiedi sottostanti ai palazzi è divenuta insostenibile al punto di sollevare malcontento tra i residenti. Nella giornata di ieri, alcuni pezzi di cemento si sono staccati dalla facciata principale di una palazzina ubicata in Via Bartok, dove solo per miracolo non si è registrato il peggio”.

Continisio ha poi aggiunto che “In questi primi giorni di caldo, sono molte le famiglie che tendono a scendere sotto le abitazioni con i loro bambini per passare qualche ora di svago. In tantissimi anni, raccontano i residenti, non si è mai registrata una seria ristrutturazione degli edifici e già da qualche tempo si iniziano a pagare le conseguenze. Non solo palazzi degradati, la situazione dei garage è al limite della decenza. Tubature guaste e infiltrazioni recano cattivo odore che si protrae fino ai primi piani e favorisce l’arrivo di zanzare e insetti”.

Ancora, nella segnalazione, si legge che “la grande presenza di ratti che nel tempo hanno creato fori nei sottoscala, crea un ulteriore pericolo per tutti i passanti che negli orari di buio rischiano di inciampare e recarsi seri danni. In questi giorni, insieme ai residenti presenteremo una diffida all’ente per chiedere la messa in sicurezza di tutti gli edifici pericolanti”.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento