Sky potrebbe non avere più le partite di Serie A: la Lega sceglie la linea dura

by Martina Grillotti

Un pesante ultimatum quello lanciato dalla Lega di serie A a Sky: se non verrà pagato l’ultimo bimestre (131 milioni), il 12 luglio sarà staccato il segnale e la pay tv non potrà più trasmettere le partite del campionato, proprio nella fase decisiva. Il campionato è appena ripreso, Dazn ha promesso di pagare entro luglio con un piano di rientro (accettato dai presidenti). Da Sky, per ora, silenzio.

I presidenti volevano togliere il segnale alla pay tv alla ripresa della stagione, poi è stato deciso di dare ancora tempo a Sky per pagare, nessun segnale è però arrivato e ora è guerra aperta. Sky aveva addotto tre motivi quando ai primi di maggio non aveva pagato: 1) campionato interrotto; 2) sino allo stop era stato versato più del dovuto rispetto alle gare disputate; 3) la pandemia Covid. Non c’è motivo adesso, sostengono i presidenti, che non da Sky non venga versato quanto stabilito dal contratto. Per questo è stata decisa la linea dura, durissima. C’è molta irritazione in Lega nei confronti della pay tv.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento