Morto Gigi Simoni, aveva 81 anni. Allenò la Lazio e l’Inter di Baggio e Ronaldo

by romalife

(da Corriere.it)- Lutto nel mondo del calcio: è morto Gigi Simoni. L’ex allenatore dell’Inter aveva 81 anni e un anno fa era stato colpito da un grave malore.

L’ex tecnico di Genoa e Inter è stato sulle panchine di decine di club in Italia e anche all’estero dopo una discreta carriera di calciatore. Gli ultimi incarichi sono stati da dirigente con il Gubbio e da tempo pur continuando a seguire il calcio si era di fatto ritirato a vita privata. Da giocatore ha vinto una coppa Italia con il Napoli nella stagione 1961-62 e il campionato italiano di serie B con il Genoa nella stagione 1967-68. Più ricco il palmares in panchina dove ha vinto con la Cremonese la coppa Anglo italiana nel 1993, una coppa Uefa con l’Inter nella stagione 1997/98, anno nel quale gli fu assegnata anche la Panchina d’oro come migliore allenatore italiano, e cinque campionati di serie B (tre con il Genoa e due con il Pisa).

Tecnico simbolo dell’Inter di Ronaldo, è stato il primo a vincere un titolo (la Uefa già citata) nel club presieduto da Massimo Moratti prima dell’avvento di José Mourinho. Era l’anno del controverso episodio, in campionato, del presunto fallo da rigore dello juventino Mark Iuliano proprio sul centravanti brasiliano, un intervento che non fu sanzionato e che impedì la rimonta scudetto ai nerazzurri proprio a vantaggio dei bianconeri. Simoni però ha sempre mantenuto l’aplomb che gli è valso il rispetto di tutto l’ambiente in tutta la sua carriera: mai una parola fuori posto, mai uno sgarbo a colleghi e avversari.

Ci pensa, allora, il suo presidentissimo Massimo Moratti che, alla notizia del decesso, ha commentato: «Gli è stato impedito di vincere un campionato che avrebbe assolutamente meritato. Era un tecnico gentiluomo verso il quale – aggiunge l’ex presidente nerazzurro – , provavo grande stima e affetto. La telefonata con la quale poco fa la moglie mi ha avvisato della morte mi ha provocato un dolore immenso».

Tra i primi a esprimere cordoglio anche il Genoa: Simoni aveva vestito la maglia rossoblù da calciatore dal 1971 al 1974 (88 presenze e 13 gol) e iniziato la carriera in panchina proprio sotto la Lanterna (’74-’78) per poi tornarci nella stagione 1987-1988. «Uomo e allenatore meraviglioso, indimenticabile giocatore e tecnico del Genoa. Riposa in pace», è il ricordo del club.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento