Dal 26 maggio si torna sui libri: riaprono le biblioteche di Roma

by Martina Grillotti

Maggio dei Libri, iniziative in ricordo della strage di Capaci e incontri in diretta social con gli autori. In attesa della riapertura, ormai prossima, delle biblioteche di Roma, l’offerta digital continua ad arricchirsi con nuovi appuntamenti.

Le biblioteche consentiranno nuovamente l’accesso al pubblico a partire dal 26 maggio data in cui riapriranno 12 sedi (Arcipelago, Basaglia, Collina della Pace, Cornelia, Flaiano, Flaminia, Marconi, Morante, Nicolini, Pasolini, Raffaello, Vaccheria Nardi), la riapertura sarà però comunque graduale, infatti inizialmente saranno disponibili solo tre giorni a settimana (martedì e giovedì: 10.00-18.00; sabato: 10.00-14.00) e con la riattivazione del solo servizio di prestito su prenotazione, tramite la piattaforma Bibliotu, e della restituzione dei documenti, sempre su appuntamento da prendere via email o telefono.

Solo successivamente, garantendo agli utenti il massimo della sicurezza possibile ripartirà l’intera rete del sistema capitolino con la ripresa di tutti i servizi e con il mantenimento della nuova offerta digitale: dall’edicola MLOL agli e-book, dalle dirette Facebook con gli autori agli sportelli informativi online via Skype. Per il Maggio dei Libri, festa della lettura ideata dal Centro per il libro e la lettura (CEPELL), Biblioteche di Roma offre un programma di attività disseminate nella rete, dalla pagina Facebook principale a quelle delle singole biblioteche del sistema: streaming e video on demand; letture per bambini; consigli di lettura. Il Maggio dei Libri ha quest’anno il claim “Se leggo, scopro”, accompagnato dall’hashtag #IoLeggoACasa, e proseguirà con appuntamenti online fino al 31 ottobre.

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento